Raggiungi il contenuto principale
bortox.it 🦅 il nido del cuculo
  1. Compiti ed Appunti Scolastici/

Basilica di San Miniato al Monte, caratteristiche architettoniche

·313 parole·2 min·🙈 ·

La Basilica di San Miniato al Monte è stata costruita sui resti di una chiesa carolingia, consacrata nel 1018 e dedicata al martire Miniato, i lavori di costruzione finirono dopo il XII secolo.

{% picture loaded /data/img/arte/romanico/san-miniato/facciata.jpg –alt Lettura visiva della facciata di San Miniato al Monte %}

Dalla sua posizione simbolicamente domina l’ intera città.

La fascia inferiore della facciata presenta una decorazione a tarsia bicroma in cui si avvicendano marmo di Carrara bianco e serpentino verde di Prato.

Sulla sommità della facciata i semitimpani laterali ricordano l’opus reticulatum per il loro motivo a intreccio; alla sommità si eleva un timpano, ispirato all’ arte classica.

{% picture loaded /data/img/arte/romanico/san-miniato/opus-reticulatum.png –alt Opus Reticulatum al quale si ispira il motivo dei semitimpani laterali della facciata %}

Le semicolonne con capitelli compositi sono sormontate da cinque archi a tutto sesto, in lieve aggetto disegnano idealmente un portico, riducendo l’effetto tridimensionale dell’architettura a quello bidimensionale di una decorazione.

L’ ordine superiore - sopra allo pseudoportico - compiuto tra il XII e XIII secolo, è decorato a sua volta con motivi più complessi.

Al centro della facciata vi è una finestra a edicola con timpano, sormontata da una raffigurazione musiva del XIII secolo con Cristo benedicente in trionfo fra la Vergine e San Miniato.

La ricerca del rigore, motivi geometrici, colori sgargianti e presenza di elementi quali il timpano indicano un’ ispirazione classica per tale basilica.

{% picture loaded /data/img/arte/romanico/san-miniato/pianta.jpg –alt Pianta rettangolare di San Miniato al Monte %}

All’ interno troviamo tre navate, la centrale larga il doppio delle laterali.

Si palesa anche aderenza con i modelli paleocristiani, attraverso il presbiterio rialzato, la cripta sotteranea, un’ unica abside e la copertura a capriate lignee.

Quattro pilastri di tipo composito, collegati trasversalmente da due arconi a tutto sesto, spartiscono la navata centrale in tre campate, intervallate per ogni lato da una coppia di colonne con capitelli corinzi.