Raggiungi il contenuto principale
bortox.it 🦅 il nido del cuculo
  1. Compiti ed Appunti Scolastici/
  2. Versioni e appunti di Latino/

Fuga dei Pompeiani a Farsalo

·498 parole·3 min·🙈 ·
Tabella dei contenuti

Nella pianura di Farsalo in Grecia, nell’ Agosto del 48 a.C., l’ esercito di Cesare ebbe definitivamente la meglio sui soldati pompeiani, che vennero volti in fuga.

Traduzione #

Nello stesso tempo per ordine di Cesare la terza schiera , la quale era stata inattiva fino a quel momento , si slanciò contro l’esercito nemico. Così, dopo che i soldati riposati e illesi avevano dato il cambio agli stanchi, i Pompeiani non sostennero l’ assalto e tutti si diedero alla fuga. Come Cesare stesso aveva previsto, in un primo momento la cavalleria di Pompeo fu respinta dai soldati di Cesare, da quelli stessi furono compiute uccisioni di arcieri e frombolieri , a causa di quelli stessi la schiera Pompeiana , circondata dalla parte sinistra , diede inizio alla fuga. Ma Pompeo , quando vide la sua cavalleria respinta , si allontanò dal campo di battaglia e subito giunse all’accampamento a cavallo e disse con voce squillante ai suoi centurioni

“Difendete attentamente l’ accampamento. Io in persona rinforzerò il presidio dell’ accampamento.”

Successivamente ritornò in tenda. Cacciati i Pompeiani nel vallo dopo la fuga, i soldati di Cesare, sebbene sfiniti dal gran caldo ( infatti la cosa si era protratta fino al mezzogiorno ), tuttavia obbedirono all’ ordine, preparati ad ogni fatica: lo stesso accampamento era protetto con impegno dalle coorti. In realtà in breve tempo i Pompeiani, sfiancati per le ferite, perlopiù si rifugiarono fra i monti vicini.

Testo Latino #

Eodem tempore Caesaris iussu tertia acies, quae (“la quale”, nom.) ad illud tempus quieta fuerat, in aversum exercitum procucurrit. Ita, postquam recentes atque integri milites defessis successerant, impetum Pompeiani non sustinuerunt atque universi terga verterunt. A Caesaris militibus - ut (“come”) Caesar ipse praesenserat - primum Pompei equitatus pulsus est, ab iisdem caedes sagittariorum ac funditorum editae sunt, ab iisdem acies Pompeiana, a sinistra parte circumdata, initium fugae fecit. Sed Pompeius, ut equitatum suum pulsum vidit, acie excessit protinusque in castra equo venit et centurionibus suis clara voce dixit:

“Castra defendite diligenter. Ego ipse castrorum praesidia confirmabo.”

Postea in praetorium remeavit. Pompeianis ex fuga intra vallum compulsis, Caesaris milites, etsi (“sebbene”) magno aestu fatigati ( nam ad meridiem res erat perducta ), tamen ad omnem laborem animo parati imperio paruerunt: castra ipsa a cohortibus industrie defendebantur. Pompeiani vero brevi tempore confecti vulneribus plerique in montes propinquos confugerunt.

Paradigmi #

sum, es, fui, esse

procurro, procurris, procurri, procursum, procurrere

succedo, succedis, successi, successum, succedere

verto, vertis, verti, versum, vertere

praesentio, praesentis, praesensi, praesensum, praesentire

sum, es, fui, esse

facio, facis, feci, factum, facere

video, vides, vidi, visum, videre

excedo, excedis, excessi, excessum, excedere

dico, dicis, dixi, dictum, dicere

defendo, defendis, defendi, defensum, defendere

confirmo, confirmas, confirmavi, confirmatum, confirmare

remeo, remeas, remeavi, remeatum, remeare

sum, es, fui, esse

defendo, defendis, defendi, defensum, defendere

confugio, confugis, confugi, confugere

sustineo, sustines, sustinui, sustentum, sustinere

pello, pellis, pepuli, pulsum, pellere

sum, es, fui, esse

pello, pellis, pepuli, pulsum, pellere

venio, venis, veni, ventum, venire

perducto, perductas, perductare

conficio, conficis, confeci, confectum, conficere