Raggiungi il contenuto principale
bortox.it 🦅 il nido del cuculo
  1. Compiti ed Appunti Scolastici/
  2. Versioni e appunti di Latino/

Frasi tradotte dell' esercizio 7 a pagina 382 con analisi dei verbi. Il mio Latino.

·568 parole·3 min·🙈 ·
Esercizio 7 pagina 382, il mio Latino, potenziamento sulle differenze tra imperativo e congiuntivo. #

Nelle seguenti frasi analizza le forme verbali, prestando attenzione all’uso di congiuntivo o imperativo per esprimere esortazione o comando; poi traduci.


1) O di immortales, vocem nostram audite et hoc infaustum omen avertite #

O dei immortali, ascoltate la nostra voce e respingete questo presagio infausto.

audite imperativo presente del verbo audio, II persona plurale, IV coniugazione.

avertite imperativo presente del verbo averto, II persona plurale, III coniugazione.


2) Ne difficilia optemus neve inania petamus #

Che non desideriamo il difficile, né aspiriamo al nulla.

optemus congiuntivo presente del verbo opto, I persona plurale, I coniugazione.

petamus congiuntivo presente del verbo peto, I persona plurale, III coniugazione.


3) Mortem oppetamus, o fortem viri, spe salutis vobis adempta #

Andiamo incontro alla morte, o’ uomini coraggiosi, preclusa per voi la speranza della salvezza.

oppetamus congiuntivo presente di oppeto, III persona plurale, III coniugazione

adempta participio perfetto di adimo, I persona singolare, III coniugazione


4) Homines Britanniae Romanis serviant! Mulieres certe non servient! #

(che) Gli uomini della Britannia servano (siano schiavi) ai Romani! Certamente le donne non servono (siano schiave)!

serviant congiuntivo presente III persona plurale, dal verbo servo, IV coniugazione.

servient imperativo presente di servo, III persona plurale, IV coniugazione.


5) Assyrio semper tibi crinis amomo splendeat et cingant florea serta caput #

Che sempre ti splendano i capelli con l’amomo1 assiro e che corone di fiori circondino il tuo capo.

splendeat: congiuntivo presente di splendeo, III persona singolare, II coniugazione

cingant: congiuntivo presente di cingo, III persona plurale, III coniugazione


6) Refrenet libidines, spernat voluptates, iracundiam teneat, coerceat avaritiam imperator #

Che l’imperatore freni la libidine, allontani i piaceri, controlli la collera e contenga l’avidità.

refrenet: congiuntivo presente di refreno, III persona singolare, I coniugazione

spernat: congiuntivo presente di sperno, III persona singolare, III coniugazione

teneat: congiuntivo presente di teneo, III persona singolare, II coniugazione

coerceat: congiuntivo presente di coerceo, III persona singolare, II coniugazione


7) Sanus homo, si et bene valet, nullis obliget se legibus medicae artis #

Un uomo savio, se gode di buona salute,vincola se stesso a nessuna legge dell’arte medica.

valet: imperativo presente di valeo, III persona singolare, I coniugazione.

obliget: imperativo presente di obligo, III persona singolare, I coniugazione.

Siccome si tratta di una sorta di esortazione a non essere ipocondriaco, allora considero che sia stato usato il modo imperativo per transmetterla.


8) Cum de bello contra Romanos cogitabis, Antioche, inter primos amicos me Hannibalem habeto. #

Mentre progetterai la guerra contro i Romani, Antioco, tra i primi alleati avrai me, Annibale.

cogitabis: indicativo futuro di cogito, II persona singolare, I coniugazione

habeto: imperativo futuro di habeo, III persona singolare, II coniugazione


Andrea Bortolotti


  1. (Tradotto da Wikipedia Inglese) Amomum è un genere di piante originarie della Cina, del subcontinente indiano, del sud-est asiatico, della Nuova Guinea e del Queensland e comprende diverse specie di cardamomo, specialmente il cardamomo nero. Le piante di questo genere sono notevoli per le loro proprietà pungenti e aromatiche. Tra gli scrittori antichi, il nome amomo era attribuito a varie piante odorifere che oggi non possono essere identificate con certezza. La parola deriva dal latino amomo, che è la latinizzazione del greco ἄμωμον (amomon), una specie di pianta speziata indiana.Edmund Roberts ha notato nel suo viaggio in Cina del 1834 che l’amomo era usato come spezia per “condire piatti dolci” nella pratica culinaria ↩︎