Raggiungi il contenuto principale
bortox.it 🦅 il nido del cuculo
  1. Compiti ed Appunti Scolastici/
  2. Versioni e appunti di Latino/

Versione 43 pagina 284 | La Metamorfosi di Dafne

·526 parole·3 min·🙈 ·

Testo latino originale #

Daphne dulcis venustaque nympha erat, Penei fluminis filia. In amorem eius incidit deus Apollo; illa autem eum spernebat celerique pede per silvas et opaca nemora omnibus sui viribus fugiebat. Apollo, cupiditate flagrans, dulcibus verbis ad eam se applicabat ; «Mane, pulchra nympha! Fugam inhibe! Non montis incola sum, non humihs pastori mihi luppiter est pater, et te unum diligo!». Daphne autem eum effugiebat nec illius blanditiis aures praebebat; immo vero patrem suum Peneum sic inter lacrimas exorabat: «Pater, obsécro, auxilium mihi praebe! Si vobis fluminibus numen est, muta me et perde istam figuram qua nimium placui!». Statim gravis torpor membra eius occupat, mollepectus cingìtur tenui libro, crines infrondem crescunt et in ramos bracona. Pes, modo tam velox, pigris radicibus baerei et Daphne in viridem nitentemque laurum mutatur. Hac specie quoque Phoebus eam amat, et eius voluntatem ex illo die laurus est arbor Apollini sacra, sollemne praemium poetis

Traduzione #

Dafne era una ninfa dolce e bella., figlia del fiume Peneo1. Il dio Apollo cadde nell’ amore di lei; al contrario lei lo rifiutava e fuggiva con passo veloce per le foreste e gli ombreggiati boschi con tutte le sue forze. Apollo, pieno di ardore per il desiderio, la invitava con dolci parole

O’ buona e bella ninfa! Trattieni la fuga! Non sono né un abitante delle montagne, né un umile pastore: il mio padre è Giove, e amo te sola!

Invece Dafne lo evitava e non offriva gli orecchi alle sue adulazioni, anzi, in realtà , tra le lacrime implorava suo padre Peneo in tale maniera:

Padre, ti supplico, offrimi aiuto! Se voi fiumi avete il potere2, trasformami e distruggi questa bellezza a causa della quale piacqui anche troppo!

All’ istante un intenso torpore occupò le sue membra, il cuore fu circondato dolcemente da una sottile membrana3, i capelli si sviluppano in foglie e le braccia in rami. Il piede si arenò come pesanti radici e Dafne fu trasformata in un verde alloro. Pure con questo aspetto, Febo4 la ama, e per volontà di lui, a partire da quel giorno l’ alloro è l’ albero sacro ad Apollo, premio solenne ai poeti.

Paradigmi #

sum, es, fui, esse

sperno, spernis, sprevi, spretum, spernere

fugio, fugis, fugi, fugitum, fugere

applico, applicas, applicatum, applicare

inhibeo, inhibes, inhibui, inhibitum, inhibere

sum, es, fui, esse

diligo, diligis, dilexi, dilectum, diligere

effugio, effugis, effugi, effugere

praebeo, praebes, praebui, praebitum, praebere

exoro, exoras, exoravi, exoratum, exorare

obsecro, obsecras, obsecravi, obsecratum, obsecrare

praebeo, praebes, praebui, praebitum, praebere

perdo, perdis, perdidi, perditum, perdere

placeo, places, placui, placitum, placere

occupo, occupas, occupavi, occupatum, occupare

cingo, cingis, cinxi, cinctum, cingere

cresco, crescis, crevi, cretum, crescere

muto, mutas, mutavi, mutatum, mutare

amo, amas, amavi, amatum, amare

incido, incidis, incidi, incidere

sum, es, fui, esse

sum, es, fui, esse

muto, mutas, mutavi, mutatum, mutare

libro, libras, libravi, libratum, librare

sum, es, fui, esse


  1. il Peneo, torrente della Tessaglia ↩︎

  2. Vobis fluminibus est numen–> Dativo di possesso –> A voi fiumi è il potere –> Voi fiumi avete il potere ( di fare ciò ) ↩︎

  3. BOTANICA - libro, la membrana sottile che si trova sotto la corteccia dell’albero ↩︎

  4. Febo è un altro modo per scrivere Apollo ↩︎