Raggiungi il contenuto principale
bortox.it 🦅 il nido del cuculo
  1. Compiti ed Appunti Scolastici/
  2. Versioni e appunti di Latino/

Alessandro Magno tra crudeltà e magnanimità

·208 parole·1 min·🙈 ·
Tabella dei contenuti

È stata tradotta in modo molto letterale


Esercizio 29 pagina 221 #

Il mio Latino

Alessandro consegna il filosofo Callistene ad un supplizio disumano, poiché egli era creduto complice di congiura e tradimento. Taglia crudelmente la totalità delle sue membra, recide orecchi e naso e labbra, ed espone lo spettacolo pietoso, infatti lo chiude nella gabbia con un cane e lo mostra dinanzi al pubblico, esempio del supplizio davanti agli occhi ai cittadini e ai sudditi. Allora Lisimaco, abituato ad ascoltare Callistene e accogliere gli insegnamenti della virtù, propone come rimedio alla disgrazia il veleno al filosofo. Alessandro sopporta malvolentieri il fatto e getta Lisimaco tra leoni feroci. Ma quando il leone sopraggiunge con i denti, Lisimaco immerge la mano avvolta in un mantello dentro le fauci del leone, strappa la lingua e soffoca la belva. Poiché viene data la notizia al Re, l’ ammirazione si trasforma in soddisfazione e lui caro a causa della costanza di tanto valore. Successivamente Lisimaco è compagno di Alessandro in India per immense distese di sabbia. Ma il re, nello scendere dal cavallo lo ferisce in fronte con la punta della lancia e tappa il sanguinamento, ponendogli il suo diadema sopra alla ferita: per Lisimaco (è) il primo auspicio della regia autorità.